La Nuova Sardegna

Il caso editoriale

La Sassari noir conquista i lettori, esaurito il libro di Marco Atzeni

di Federico Spano
La Sassari noir conquista i lettori, esaurito il libro di Marco Atzeni

Il Maestrale ha già predisposto la ristampa del romanzo “Le due città”

09 giugno 2024
3 MINUTI DI LETTURA





Il suo blog dedicato alle storie dei palazzi di Sassari, ma anche alle storie di tanti sassaresi, da anni ha un successo straordinario, con centinaia di condivisioni sui social e migliaia di pagine viste. Quando Marco Atzeni, quarantenne dipendente della Provincia, ha annunciato che avrebbe pubblicato il suo libro di esordio, in tanti hanno pensato a una raccolta dei post, con le storie che tanto hanno colpito e affascinato i suoi concittadini. Ma lui, invece, ha scelto la strada più difficile, quella del romanzo. Ambientato a Sassari, con tanti riferimenti alla storia e alla piccola cronaca della città, ma pur sempre un romanzo. Ebbene, il libro "Le due città", pubblicato dall'editore nuorese Il Maestrale il 15 maggio scorso, in poco più di due settimane è diventato un caso editoriale. Le oltre mille copie della prima edizione sono andate a ruba, al punto che tanti librai della città non vedevano numeri simili dai tempi (recenti) del libro del principe Harry. Il fenomeno, chiaramente, è circoscritto al territorio sassarese, ma sono tante le copie che sono state comprate non solo fuori città, ma anche fuori dalla Sardegna. Non è un caso che sia già stata predisposta la prima ristampa. È una storia universale d'amore, di diffidenza verso il diverso, di vendetta, di solitudine e di pentimento, quella che racconta Marco Atzeni con una scrittura che tiene incollati dalla prima all'ultima pagina. Lo sfondo della Sassari di fine Ottocento è perfetto per una vicenda che può essere immaginata ovunque, in qualsiasi città d'Europa. Alle scene frutto della creatività dell'autore si uniscono spesso quelle che si basano su fatti di cronaca realmente accaduti. La fonte principale delle sue ricerche è stata proprio il nostro giornale, La Nuova Sardegna. Così, piccoli fatti di cronaca avvenuti tra fine Ottocento e primo Novecento, arricchiscono un racconto che emoziona e a tratti tiene col fiato sospeso. Anche alcuni personaggi minori, inseriti nella storia, sono realmente esistiti.

Atzeni è abile nel consegnare al lettore piccoli indizi lungo tutto il racconto che ha per protagonista uno scrivano al servizio di un notaio del centro storico.

«Mi ha commosso e sorpreso la risposta dei lettori - racconta Marco Atzeni -, sto ricevendo quotidianamente attestati di stima e io vorrei ringraziare tutti, uno per uno. Ogni giorno molti di quelli che comprano il libro postano la foto su Facebook, taggandomi e consigliandolo. Eppure inizialmente pensavo che sarebbe stato un rischio scrivere un romanzo, considerando che a Sassari ero noto soprattutto per la ricostruzione delle storie cittadine. Sono comunque convinto che il mio ruolo di blogger abbia influito in questo piccolo successo editoriale, alimentando l'iniziale curiosità sull'opera».

Uno degli effetti collaterali di questo romanzo è che molti lettori stanno andando in giro per la città a caccia del luoghi descritti dall'autore, per trovare in quale via si sia svolta una parte, in quale palazzo vivesse il protagonista. Marco Atzeni confessa di avere già in mente la trama di un nuovo romanzo, dove Sassari sarà ancora una volta protagonista. Non resta che attendere.
 

In Primo Piano
L’allarme

Sassari, l’assassino di Monica Moretti uscito dal carcere a Roma e riarrestato: perseguitava la fidanzata di Federico Ciontoli

Viabilità

Lavori pubblici, entro l'anno resterà solo uno dei 10 cantieri sulla 131 tra Macomer e Porto Torres

Le nostre iniziative